A+ A A-

Tacos imperfetti

L’ispirazione della ricetta che andremo a provare viene dal film “Chef – La ricetta perfetta”.

Una commedia gradevole, girata da Jon Fraveau, che impersona anche la parte del protagonista. 
Il cast che lo accompagna vanta nomi come quello di Scarlett Johansson (anche nella versione mora
resta una figa da paura, ebbene sì), Dustin Hoffman (nella parte del cattivo), Robert Downey Jr. (la
sua apparizione è troppo breve per poterla giudicare, anche se è sempre un piacere per la vista), e
Sofia Vergara (nel ruolo di una pseudo riccona famosa, una parte che le sta a pennello, forse perché
non è che abbia avuto poi così tanto bisogno di recitare).  

Quelli che hanno già visto il film sanno che i tacos non compaiono neanche in un fotogramma, neanche
per scherzo; chi non l’ha visto può comprare il dvd per verificare che questo sia vero.

Noi, nel frattempo, saliamo sul food truck (quello che dalla nostre parti chiameremmo il furgoncino dei
panini, per intenderci) di Carl Casper (è il nome del cuoco protagonista nel film), per aggiungere al suo
menu questa specialità semplice e veloce.

Voi invece prendete dei tacos, sì, quelli fatti con la farina di mais, dal colore un po’ giallognolo, e poi niente,
metteteli da parte perché non ne abbiamo bisogno (beh, se si chiamano imperfetti ci sarà un motivo!)

Per la preparazione occorre:  A) la base della classica piadina, facilmente reperibile in tutti i
supermercati; B) un po’ di prezzemolo;  C) del formaggio spalmabile; D) i sottaceti; E) della fesa
di tacchino (tranquillamente sostituibile con del prosciutto o dello speck o della mortadella o della
carne macinata precedentemente saltata in padella, insomma con quello che vi pare, s’è capito no?)

Per le quantità, beh, dipende tutto dalla vostra fame.  Se ne possono fare cento e se ne possono fare due,
l’importante è che ne facciate almeno uno, altrimenti, cosa state leggendo a fare?

Avete già lavato-asciugato-sminuzzato il prezzemolo? Bene, adesso unitelo al formaggio spalmabile e
mescolate in una ciotola, in modo da formare una crema aromatizzata che spalmerete come base sulla
piadina.

Passate cinque minuti la piadina in padella, prima di farcirla, non di più altrimenti poi diventa  la
brutta copia del pane carasau e addio, non si può più arrotolare o piegare senza creparsi in mille pezzi.


Dopo aver spalmato uniformemente la crema di formaggio aromatizzata sulla piadina, adagiateci la fesa
di tacchino (o quello che avete deciso) ed infine aggiungeteci un po’ di sottaceti scolati in precedenza.

Per servire potete arrotolare la piadina su se stessa  e tagliarla in parti uguali (nella versione fredda)

oppure piegarla in due, riscaldarla ancora un po’ in padella e tagliarla a metà. 

 In ogni caso quando presenterete questo piatto, abbiate cura di chiamarlo col giusto nome, ossia tacos
imperfetti,  e se vi diranno che non si fanno in questo modo, mi raccomando, un bel sorrisino e poi
“beh, l’avevo detto che la ricetta era imperfetta!” e giustificatevi aggiungendo anche che sono le
imperfezioni a renderci unici e blablabla.

Un’utile alternativa sarebbe anche quella di ordinare dei tacos da un ristorante messicano, non dire nulla
e prendervi tutti i meriti, ma poi sai che noia, che banalitè

Last modified onDomenica, 28 Dicembre 2014 18:26

16338 comments

Leave a comment

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.